Spaccanapoli: una delle vie più celebri di questa splendida città.

Spaccanapoli, una linea che percorre la città e la divide da nord a sud.

Spaccanapoli è una delle strade più caratteristiche di questa meravigliosa ed affascinante città. Questa via, divide Napoli da Nord a Sud. Affacciandosi dalla Certosa di San Martino è possibile vedere l’intera linea che percorre la strada. Questa via rappresenta, una delle particolarità più affascinanti del capoluogo campano, che tutti vogliono ammirare.

Sapccanapoli

Spaccanapoli: che zone attraversa questa via?

Sono moltissimi, infatti, i turisti che vengono a Napoli e non rinunciano a visitare questa strada. Questa è percorribile a piedi, in entrambe le direzioni del centro storico cittadino, partendo da Via Pasquale Scura, ai Quartieri Spagnoli, fino a Via Giudecca Vecchia, nella zona di Forcella, nella strada che continua dopo l’incrocio con Via Duomo, da poco diventata la Via dei Musei.
Spaccanapoli però non ha sempre avuto la forma che presenta oggi.
La storia di Spaccanapoli nasce all’epoca della progettazione greca di “Neapolis”.
A quei tempi la strada era conosciuta come il Decumano Inferiore, che con gli altri due, il Decumano Maggiore e Decumano Superiore, era una delle tre strade principali del centro antico cittadino.
Quando fu progettata, questa strada aveva coordinate diverse, iniziava da Piazza San Domenico Maggiore e si prolungava fino a Via Duomo.
Spaccanapoli rappresenta indubbiamente uno dei luoghi più tipici della città partenopea.
Negozi di artigianato, bar e pasticcerie rendono questa via una delle più celebri al mondo.

Spaccanapoli

Percorrere Spaccanapoli è come attraversare la storia di Napoli, ogni punto del suo tragitto svela una testimonianza del passato. Chiunque viene a Napoli in visita turistica, non può fare a meno di visitare questo luogo. Sentirai dentro di te la vera anima di Napoli.

Come disse Stanislao Nievo:- “Se ci fosse una capitale dell’anima, a metà tra Oriente e Occidente, tra sensi e filosofia, tra onore e imbroglio, avrebbe sede qui. Nel mezzo della città si apre Via Spaccanapoli, un rettilineo di più di un chilometro, stretto e vociante, che divide in due l’enorme agglomerato. È il cuore di questa babele della storia”.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *